Zone a Traffico Limitato e Aree Pedonali Urbane [.pdf]

 

 

 

 

 

Le Zone a Traffico Limitato  (ZTL)
Si distinguono in:

Zone a Traffico Limitato di tipo A (riservate prevalentemente alla circolazione dei pedoni), che prevedono:
a) l’istituzione del divieto di circolazione (accesso, transito e sosta) per tutti i veicoli, ad eccezione di:

  • veicoli in servizio di soccorso e veicoli delle forze d’ordine;
  • velocipedi;
  • veicoli di proprietari o utilizzatori di cortili/box/autorimesse private
  • veicoli operativi del Comune, di Aziende di Servizi Pubblici o loro concessionari,
  • veicoli al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie in possesso del contrassegno di cui al D.P.R. 16.12.92 n. 495; l’accesso nelle Z.T.L. viene consentito esclusivamente nel caso la persona detentrice del contrassegno debba raggiungere edifici ubicati all’interno dell’area interdetta; viene consentita la breve sosta per l’accompagnamento dell’invalido, senza intralciare il transito, esponendo sulla parte anteriore del veicolo sia il contrassegno che un’indicazione dell’ora di inizio della sosta;
  • veicoli utilizzati per il carico/scarico di cose/merci connesse all’operatività delle attivitàcommerciali ubicate all’interno delle zone con le seguenti modalità e prescrizioni: l’accesso è consentito solamente nel caso di trasporto di merci ingombranti e di peso tale da non consentire lo spostamento su carrelli a mano;
  • è consentita la sosta operativa (la sosta operativa è intesa con la presenzadell’operatore impiegato in attività di carico/scarico, in tutti gli altri casi si configurala sosta inoperosa);
  • veicoli in possesso di specifico permesso, subordinato a speciali condizioni e cautele,rilasciato dagli Uffici Comunali in tutti i casi di comprovata oggettiva necessità di accesso/sosta (traslochi di abitazioni/uffici, interventi di manutenzione/recupero edilizio,ecc.);

b) l’istituzione del limite di velocità di 10 Km/ora per i veicoli in transito, dell’obbligo di dare la precedenza ai pedoni presenti nell’area nonchè di percorrere l’itinerario più breve tra la strada esterna di libera circolazione e la destinazione interna da raggiungere.

Zone a Traffico Limitato di tipo B (riservate dalle 0.00 alle 24.00 dei giorni feriali prevalentemente alla sosta dei residenti), a carattere provvisorio, individuate e delimitate; prevedono l’istituzione del divieto di circolazione (accesso, transito e sosta) dalle ore 0.00 alle ore 24.00 dei giorni feriali per tutti i veicoli, ad eccezione delle categorie di veicoli
autorizzate.
Attualmente nelle ZTL di tipo B accedono, oltre ai residenti, anche i titolari di altre tipologie di permessi rilasciati dall’Ufficio Permessi.
In particolare vi possono accedere e sostare:

  • i disabili in possesso dello specifico contrassegno;
  • i medici, sia per la sosta in attività ambulatoriale (sosta illimitata nel tempo) sia per levisite domiciliari urgenti (sosta max di 60 minuti);
  • gli agenti di commercio in visita ai clienti (sosta max 2 ore): circa 50 permessi rilasciati;
  • giornalisti e testate giornalistiche.

Le Aree Pedonali Urbane (APU)
Sono aree in cui vige il divieto di circolazione (accesso, transito e sosta) per tutti i veicoli, ad
eccezione di:

  • veicoli in servizio di emergenza;
  • velocipedi;
  • veicoli di proprietari o utilizzatori di cortili/box/autorimesse private
  • veicoli operativi del Comune, di Aziende di Servizi Pubblici o loro concessionari,
  • veicoli in possesso di specifico permesso,

E’ previsto inoltre il limite di velocità di 10 Km/ora per i veicoli in transito, dell’obbligo di dare la precedenza ai pedoni presenti nell’area nonchè di percorrere l’itinerario più breve tra le strade esterne di libera circolazione e la destinazione interna da raggiungere, e l’istituzione del divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 3,5 tonn.